Metti quel pollice

Metti quel pollice

Nella vita, come nello sport, spesso abbiamo a che fare con cose che ci fanno male.
Come rispondi a queste “avversità”?
Le combatti o scappi nella tua zona di confort, rinunciando a crescere?
Se fai CrossFit dovresti aver sentito almeno una volta nella tua vita questa frase “metti il pollice sotto!” (o se sei in un Box fighetto ti avranno detto “vai di Hook Grip”)
Se non lo avete mai sentito: cambiate Box! state pagando per fare CrossFit ma vi stanno facendo fare Zumba (con tutto il rispetto per chi fa Zumba :D).
Va più o meno così.
Il Coach ti spiega che mettendo il pollice “sotto” nei sollevamenti, la presa sarà più sicura e ti invita a provare.
Tu metti “il pollice sotto” (o vai di Hook Grip) e dopo un millisecondo ti lamenti dicendo “ ma fa male!!!”
Tempo 10 secondi e togli il pollice.
Ritorni correndo nella tua zona di Confort.
Poi un giorno vedi uno di quei ragazzi forti e pensi: ” come vorrei avere quei carichi”
Tuttavia quello che pensi non è quello che fai.
Perché il primo passo per “diventare forte”, o più semplicemente per migliorare, sarebbe mettere quel cazzo di pollice sotto!
I movimenti del Clean e dello Snatch, hanno bisogno di Velocità affinché la barra compia la traiettoria prestabilita.
Se la Velocità è inadeguata, di solito, l’alzata viene fallita.
“velocità indadeguata = Sollevamento fallito”
Se eseguiamo bene il sollevamento, avremo il picco di velocità nel centro del movimento.
La presa del bilanciere sarà, quindi, un fattore determinate.
Presa Cattiva = Sollevamento Fallito
Non parleremo in questa occasione della tecnica dell’Hook Grip (si c’è un modo giusto o sbagliato di mettere quel pollice sotto 😀 ), casomai farò microtutorial.
Vi basta sapere che tutti gli atleti professionisti, TUTTI, mettono il pollice sotto.
E se volete migliorare le vostre alzate oltre che il vostro carattere, dovreste iniziare a mettercelo pure voi!
Il pollice 🙂

Lascia un commento