La perfezione (spesso) è nostra nemica!

Punti a fare le cose per bene. 
Anzi, spesso, punti alla perfezione.
A tutti piace fare le cose alla perfezione.
Ma la perfezione richiede competenze, energie e tempo.

E spesso non ne abbiamo abbastanza di una o di tutte e tre.

 

E allora tu che scegli di fare?

 

Continui a lottare per progredire, a piccoli passi, cercando di fare il meglio che puoi?
O abbandoni perché non riesci a fare le cose alla perfezione?

Il nostro cervello ama portare a termine quello che inizia, e se ci accorgiamo di non riuscire a portare a termine un obiettivo, piuttosto che preferire di fare piccoli progressi, la maggior parte delle volte scegliamo di abbandonare completamente.

Bisogna quindi educarci a scegliere di progredire anche senza raggiungere la perfezione perché tutto è meglio dell’immobilità.

Anche sbagliare.

Anzi ogni errore è un dono prezioso.
Ci mostra chiaramente che quella strada era sbagliata.
E se siamo delle persone sagge, faremo buon uso di questa esperienza.

Quindi la prossima volta che pensi di doverti mettere a dieta, smettere di fumare, andare a letto prima, prendere lezioni di inglese e iscriverti in palestra, fermati un attimo a pensare.

Riuscirai a fare tutto insieme?

Parti dalla cosa più semplice.
Tipo trovare uno sport che ti piace e iniziare a praticarlo costantemente.

Ricorda
Piuttosto che niente, meglio piuttosto!

Facebook Comments